THE AMAZING SPIDERMAN

luglio 9, 2012 in News, Recensioni da Marco Spiga

Autrice: Alice Pintus

Impossibile non fare il confronto con Spiderman di Sam Raimi rispetto al quale emergono delle differenze già dalla prima scena; non solo sono i volti degli attori a cambiare ma anche il nemico, un grosso lucertolone Lizard (Rhys Ifans) che vuole infettare tutta la città di New York e tante altre novità.

Più fedele al fumettto di Stan Lee, The amazing Spiderman, di Marc Webb, primo di una trilogia, racconta la vita di Peter Parker (Andrew Garfiled) che da studente, fotografo e genio della chimica, si trasforma in supereroe in seguito al morso di un ragno, non per caso ma a causa della sua curiosità.  Forza, riflessi eccezionali e capacità di arrampicarsi ovunque, grazie anche alla ragnatela artificiale da lui creata, gli permetteranno di cercare l’assassino dello zio Ben (Martin Sheen), col quale viveva da quando i genitori lo hanno dovuto lasciare. Il motivo della misteriosa scomparsa dei genitori tormenta Spiderman e scoprirà che ha a che fare con la Oscorp, l’azienda dove lavorava il padre. Il film è incentrato anche sulla storia d’amore che nasce tra Peter e Gwen Stacy (Emma Stone) suo primo amore, stagista nei laboratori della Oscorp, da subito al suo fianco e da subito consapevole della sua doppia identità, ma la novità è che si innamora di Peter e non del supereroe. Oltre alla minaccia di Lizard, trasformazione del collega del padre, il Dr Connors, l’uomo ragno se la deve vedere con la polizia di New York, capitanata dal padre della fidanzata, George Stacy (Denise Leary), perché convinti che sia un cattivo che cerca una vendetta personale.

Troviamo uno Spiderman meno intimorito dai suoi poteri, più consapevole e un po’ più ribelle rispetto al film di Sam Raimi;  Andrew Garfield, a dispetto dei suoi 28 anni, ha indossato bene sia la tuta rossa e blu ed è risultato credibile nella veste di studente liceale.

Poco romanticismo e azione al punto giusto, è giunto il momento di dimenticare Tobey Maguire e Kirsten Dunst  per accogliere un film con un nuovo cast e una storia mai raccontata che parte dall’infanzia del supereroe, da non perdere per tutti gli appassionati dell’uomo ragno proprio come l’attore che lo interpreta.
Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported.