E dopo Harry Potter i protagonisti si cimentano in altre pellicole

marzo 17, 2012 in Curiosità dal mondo del Cinema, News da Marco Spiga

Autrice: Alice Pintus

Il protagonista di “The woman in black” di James Watkins, l’avvocato Arthur Kipps (Daniel Radcliffe), arriva in un villaggio misterioso della Gran Bretagna per cercare di vendere una casa e risolvere le questioni legate alla morte della proprietaria. L’accoglienza del posto non è certo delle migliori  ma l’avvocato non si fa intimorire dalle voci di paese e nonostante gli avvisi di tornarsene a Londra da dove è venuto, si reca nella villa per cercare documenti utili. A proteggere la casa c’è “la donna in nero” che per vendetta prende con sé  tutti i bambini del villaggio costringendoli al suicidio. Per fortuna Arthur ha lasciato suo figlio a casa con la tata ma…

Un mix di tensione, brividi di paura e scene drammatiche caratterizzano questa pellicola cinematografica. Tolti i panni da maghetto Daniel Radcliffe se la cava benissimo, anche se la sua figura di padre è poco credibile a causa dei suoi precedenti cinematografici. Il film, basato sulla ghost story di Susan Hill del 1982, è immerso in un’atmosfera gotica e misteriosa.

L’altra protagonista della saga di Harry Potter, Emma Watson alias Hermione, è in trattativa per girare “la bella e la bestia” la cui regia sarebbe affidata a Guillermo Del Toro, un adattamento per il grande schermo della classica favola Disney. Emma dovrebbe interpretare proprio la Bella che si innamora della creatura mostruosa vittima di un incantesimo. Il progetto non ha ancora una data di uscita e nemmeno si sa chi interpreterà il personaggio maschile, quello che è certo è che Emma potrà dimostrare il suo talento anche senza bacchetta magica, contenta di allontanarsi da Hogwarts che comunque non dimenticherà mai.
Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuito con licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported.